Verdecchia di Alternativa Popolare Risponde a Cecconi di Fratelli d’Italia: ‘Evento Elettorale, Promesse Note e Assenza di Nomine Ternane nella Firma dell’Accordo

Il capogruppo di Alternativa Popolare a Palazzo Spada, Guido Verdecchia, ha risposto alle critiche di Marco Cecconi, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, riguardo all’assenza del sindaco Stefano Bandecchi a Bastia per la firma dell’accordo di coesione e sviluppo con la presidente del consiglio, Giorgia Meloni.

Verdecchia ha sottolineato che l’evento aveva un chiaro “profumo elettorale” in vista delle imminenti elezioni europee e regionali. Ha criticato l’aspetto mediatico dell’evento, definendolo “nulla di più”, poiché non ha portato nulla di nuovo rispetto a quanto già noto. Ha rilevato che la Presidente Meloni, durante il suo discorso, non ha mai menzionato progetti specifici dell’accordo sottoscritto, bensì ha presentato un elenco di promesse già conosciute.

Verdecchia ha poi affermato che la dichiarazione di Meloni sull’importanza di riportare l’Umbria al centro dell’Italia ha implicitamente certificato il fallimento del centrodestra nei cinque anni di governo regionale e, secondo lui, ancor di più per la città di Terni.

Infine, Verdecchia ha espresso disprezzo nei confronti di coloro che parlano male del suo partito e del sindaco Bandecchi, suggerendo che ciò sia dovuto alla mancanza di risultati da parte di chi critica.

Condividi sui social

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *