Ospedale di Terni: Appalto Quadriennale per la Vigilanza Assegnato a Società di Roma

Il Santa Maria, ospedale di Terni, sta attraversando un periodo di cambiamenti nella vigilanza armata e non. Il direttore generale, Andrea Casciari, ha approvato l’assegnazione dell’appalto quadriennale alla società per azioni con sede a Roma, International Security Service Vigilanza SpA. La stipula contrattuale è prevista per quattro anni, con un’opzione di rinnovo per ulteriori ventiquattro mesi.

Questa decisione è giunta due settimane dopo che l’amministratore unico di Punto Zero, Giancarlo Bizzarri, ha determinato l’aggiudicazione della gara. Contestualmente, il Santa Maria siglerà un contratto ponte con Securpool srl, attualmente responsabile del servizio di vigilanza. Questo contratto avrà validità fino al 30 aprile 2024, con un costo orario di 18,65 euro.

La gara di Punto Zero era suddivisa in lotti, e per quanto riguarda l’azienda ospedaliera ternana, l’importo complessivo – IVA esclusa – ammonta a poco più di 861 mila euro per quattro anni, senza considerare l’opzione di rinnovo del 50%. L’iter è stato lungo, con la commissione giudicatrice che ha esaminato le istanze il 7 febbraio 2023. La società International Security Service Vigilanza SpA ha ottenuto l’assegnazione per tutti i lotti, escludendo altre aziende a causa di anomalie nelle offerte.

Condividi sui social

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *