Terni, dimissioni di Stefano Bandecchi: “Motivazioni inaccettabili e silenzio assordante da parte della città. Non siamo il tappetino del sindaco”

Una nuova conferenza congiunta si è tenuta per consolidare l’unità del ‘Campo largo’ anche a livello territoriale e per esprimere un pensiero unanime sulla situazione politico-amministrativa del Comune di Terni dopo le dimissioni del sindaco. I rappresentanti di vari partiti e movimenti, tra cui Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle, Europa Verde, e Sinistra Italiana, hanno discusso la situazione a palazzo Spada.

Il consigliere comunale Pierluigi Spinelli ha auspicato la conferma delle dimissioni per permettere alla cittadinanza di esprimersi e ha criticato l’assenza totale del primo cittadino durante il consiglio comunale. Ha sottolineato la paralisi amministrativa causata da problemi interni al partito. Il capogruppo pentastellato Claudio Fiorelli ha esposto la sua preoccupazione per la mancanza di serietà e ha criticato l’atteggiamento del sindaco, definendo Terni un “laboratorio” trascurando le reali esigenze della città.

Francesco Filipponi ha evidenziato la delicatezza del momento e la coesione del gruppo, condannando la paralisi generata dopo mesi di incertezza. Fabio Paparelli ha definito il teatrino generato come un tentativo di ottenere visibilità a spese della città. La consigliera Maria Grazia Proietti ha accusato il sindaco di disinteresse e voglia di dire il falso sulla sanità.

Il consigliere regionale Thomas De Luca ha definito la situazione una farsa, suggerendo che le dimissioni saranno ritirate nelle prossime ore. Ha lamentato il silenzio della città e ha esortato le istituzioni politiche e morali a esprimersi, ribadendo che non sono il tappetino del sindaco. Giuseppe Chianella ha criticato l’amministrazione per l’inefficienza e ha sottolineato problemi nella gestione dei trasporti.

Luigi Nautilli ha dichiarato che Terni non merita Bandecchi e Bandecchi non merita Terni, mentre Federica Porfidi ha definito la situazione come un regolamento di conti interno.

Condividi sui social

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *