Gravi Lesioni con Coltello a Terni: Due Arresti nel Caso di Via Battisti

La polizia di Stato di Terni ha arrestato due tunisini, rispettivamente di 36 e 25 anni, sospettati di aver commesso un violento accoltellamento a danno di un 19enne tunisino in un appartamento di via Battisti 38. La prognosi iniziale per la vittima è di quaranta giorni, ma il recupero completo richiederà almeno sei mesi a causa di fratture multiple esposte e della semi-amputazione della mano sinistra.

Identificazione degli Aggressori e Misure Cautelari:

La squadra Mobile di Terni ha identificato gli aggressori attraverso indagini mirate. La misura cautelare, richiesta dalla procura e disposta dal gip del tribunale di Terni, ha portato all’arresto dei due sospettati, ora detenuti per lesioni personali aggravate. La moglie del 25enne è stata anch’essa denunciata.

Gravità delle Lesioni:

La vittima ha subito lesioni gravi, inclusa una semi-amputazione della mano sinistra, con conseguente riduzione del movimento e deficit permanente. Dopo l’attacco, il giovane è fuggito a piedi verso piazza Dalmazia, dove è stato soccorso da personale di una gelateria e dai passanti, prima di essere assistito dal 118 e dagli agenti della squadra Volante di Terni.

Ricostruzione dell’Aggressione e Riconoscimenti:

Le indagini hanno indicato l’appartamento in via Battisti 38 come luogo chiave dell’aggressione. La vittima ha riferito di conoscere gli aggressori, identificati anche in un album fotografico. Secondo la questura di Terni, gli aggressori hanno motivato l’attacco dicendo che la vittima “parla male di loro”. Il giovane ha riconosciuto anche i coltelli usati nella casa, sequestrati successivamente.

Arresti e Incidente durante il Pedinamento:

Gli aggressori sono stati arrestati dopo essere stati pedinati dalla polizia. Durante il pedinamento della moglie del 25enne, i sospettati sono stati seguiti fino al luogo dell’incontro. Nonostante l’alt della polizia, la donna alla guida non si è fermata, provocando un incidente con l’auto della squadra Mobile e causando lesioni a un agente. I due arrestati sono stati trovati in possesso di coltelli, mentre un terzo aveva una tessera sanitaria rubata quella sera.

Denunce e Accuse:

I due uomini sono stati arrestati per lesioni aggravate, mentre la donna e il marito sono stati denunciati per possesso di oggetti atti ad offendere. Il terzo individuo è stato denunciato per ricettazione. La vittima è stata denunciata per detenzione a fini di spaccio, essendo stata trovata con nove involucri di cocaina in ospedale.

Condividi sui social

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *